Corso OSS

Profilo professionale e ambiti di attività

L’Operatore Socio Sanitario è un operatore di interesse sanitario che, a seguito dell’attestato di qualifica conseguito al termine di specifica formazione professionale, svolge attività indirizzate a soddisfare i bisogni primari della persona in un contesto sia sociale che sanitario e a favorire il benessere e l’autonomia della persona. Tale attività è svolta sia nel settore sociale che in quello sanitario, in servizi di tipo socio-assistenziale e socio-sanitario, in ambito ospedaliero, residenziale e domiciliare.Svolge la propria attività in collaborazione con gli altri operatori professionali preposti all’assistenza sanitaria e a quella sociale, secondo il criterio del lavoro multiprofessionale. L’OSS è un operatore di supporto ad alta integrazione socio sanitaria. Opera in base a criteri di bassa discrezionalità e alta riproducibilità ed è affiancabile a diverse figure professionali sia sanitarie sia sociali. In ambito sanitario è prevalente l’integrazione con il personale infermieristico all’interno dell’equipe assistenziale.
Agisce in base alle competenze acquisite ed in applicazione dei piani di lavoro e dei protocolli operativi predisposti dal personale sanitario e sociale preposto, responsabile del processo assistenziale.

Le preiscrizioni del Corso OSS per il prossimo anno formativo sono aperte dal 1 luglio al 31 ottobre 2018

 

Negli ambiti delle attività e delle competenze individuate, l’operatore sociosanitario:

  • Opera in quanto agisce in autonomia rispetto a precisi e circoscritti interventi;
  • Coopera in quanto svolge solo parte dell’attività alle quali concorre con altri professionisti (infermieri
    professionali, terapisti della riabilitazione, dietologi, educatori professionali, assistenti sociali ecc. );
  • Collabora in quanto svolge attività su precise indicazioni dei professionisti.

Requisiti di ammissione alla frequenza degli allievi:

  1. Aver compiuto il 18° anno d’età alla data d’iscrizione al corso;
  2. Possesso in alternativa di:
    • Diploma di scuola secondaria di secondo grado o qualifica di durata almeno triennale ai sensi dell’art. 1 comma 3 del Dlsg 76/05
    • Qualifica professionale rilasciata al termine di percorsi biennali di prima formazione al sensi della LR 95/80;
    • Qualifica Asa o Ota
  1. Certificazione di idoneità alla mansione rilasciato dal Medico competente ai sensi degli artt. 16 e 17 del D.lsg 626/94 (la certificazione viene fatta gratuitamente per gli iscritti al corso) ;
  2. per gli stranieri:
    • oltre a quando previsto ai punti 1) 2) 3) è richiesta la dichiarazione di valore con traduzione asseverata del titolo conseguito nel paese di origine e rilasciata dall’ ambasciata di appartenenza;
    • capacità di espressione orale e scritta e grado di conoscenza e comprensione della lingua italiana che consenta di partecipare attivamente al percorso formativo e capirne i contenuti. Tale conoscenza deve essere valutata attraverso un test d’ingresso da conservare agli atti presso l’Ente di formazione.

Competenze richieste all’Operatore Socio Sanitario

Le competenze della figura professionale dell’Operatore Socio Sanitario sono definite dall’Accordo Stato regioni del 22 febbraio 2001, nel quale è individuata la figura e il relativo profilo professionale dell’operatore socio sanitario

Le competenze della figura professionale dell’Ausiliario Socio Assistenziale sono definite in:

Competenze tecniche:

  • assistenza diretta alla persona: soddisfacimento dei bisogni primari; promozione e mantenimento del benessere psicofisico; aiuto nelle funzioni di deambulazione, utilizzo corretto dei presidi, mantenimento delle residue capacità psicofisiche e aiuto nell’espletamento delle funzioni fisiologiche;
  • collaborazione in semplici attività di supporto diagnostico e terapeutico, interventi di primo soccorso, verifica dei parametri vitali, somministrazione delle terapie e medicazioni semplici;
  • interventi di aiuto domestico ed alberghiero finalizzati all’igiene e al comfort dell’ambiente;
  • interventi di informazione sui servizi del territorio e cura del disbrigo di pratiche burocratiche anche accompagnando l’utente per l’accesso ai servizi.

Competenze relazionali:

  • rapportarsi con la persona e con la sua famiglia;
  • svolgere il lavoro all’interno dell’equipè;
  • partecipare all’accoglienza dell’utente per favorire una piena fruizione del servizio e delle risorse;
  • favorire la partecipazione ad iniziative di socializzazione sia all’ interno delle strutture residenziali che in ambito territoriale;

Tali competenze sono integrate dalle capacità di:

  • educare alla salute e a corretti stili di vita, nell’ambito delle proprie competenze;
  • operare nel rispetto delle norme relative al trattamento dei dati personali secondo quanto previsto dalle vigenti leggi;
  • operare nel rispetto delle norme relative alla tutela della salute degli operatori, per la prevenzione di rischi professionali. (d.lgs 626/1994)
  • sollecitare e organizzare momenti di socializzazione, favorendo la partecipazione ad iniziative sia residenziali che in ambito territoriale;
  • partecipare all’accoglienza dell’utente, per favorire una piena fruizione del servizio e delle risorse disponibili;
  • utilizzare strumentazione informatica di base, sia per quanto attiene a semplici programmi gestionali, sia per quanto attiene a programmi che consentono la comunicazione interna.

Modalità di accertamento delle competenze

Il rilascio della qualifica personale OSS è assoggettato al superamento delle prove di esame finale.
Per tutti i corsi di qualifica OSS, compresi i percorsi integrativi minimi introdotti con la DGR N. 4260 del 7 Marzo 2007, costituiscono requisiti di ammissione all’esame:

  • la frequenza ai corsi è obbligatoria e non possono essere ammessi alle prove di valutazione finale coloro che abbiano superato il tetto massimo di assenze fissato nel 10% delle ore complessive;
  • in caso di assenze superiori al 10% delle ore complessive, il corso si considera interrotto dall’allievo e la sua eventuale ripresa nel corso successivo e il riconoscimento delle ore già svolte avverrà secondo modalità stabilite dall’Ente di formazione accreditato;
  • la valutazione positiva della parte teorica;
  • il positivo superamento della fase di tirocinio;
  • l’esito positivo del tirocinio è certificato dal tutor aziendale e dal tutor formativo, cono schede descrittive del livello raggiunto rispetto agli specifici obbiettivi e con una sintesi di giudizio  finale motivato. La schede devono essere validate dal coordinatore.

Esame finale

Elemento determinante per il conseguimento della qualifica è il positivo superamento dell’esame finale il cui fine è la verifica del conseguimento di tutte le competenze previste dal profilo formativo attraverso una prova scritta, una prova orale e un’esercitazione pratica. L’esame finale sarà condotto da parte di una commissione composta da:

  • un Presidente,  individuato e nominato dalla Provincia o dalla Regione secondo le rispettive competenze in ordine ai corsi attivati, con conoscenza del sistema dei servizi in ambito sociale, sanitario e socio sanitario, anche in regime libero professionale, appartenente alle figure professionali sanitarie previste da D.lgs. 502/92, integrate dalle figure di psicologo, educatore professionale e assistente sociale;
  • un commissario esperto in tematiche sanitarie individuato e nominato dalle Province o dalla Regione secondo le rispettive competenze in ordine ai corsi attivati, tra il personale infermieristico in servizio nelle aziende del Sistema Sanitario Regionale, anche in collaborazione con le Aziende Sanitarie Locali;
  • un commissario esperto in tematiche sociali e socio-sanitarie individuato e nominato dalle Province o dalla Regione secondo le rispettive competenze in ordine ai corsi attivati, tra il personale in servizio nelle Aziende Sanitarie Locali, appartenente alle seguenti figure professionali:
    • assistente sociale
    • educatore professionale
    • psicologo.
  • Il coordinatore del corso con possibilità di delega a un rappresentante del corpo docente.

Durata del percorso

Percorso di 1000  ore complessive di cui:

  • 330 ore: teoria
  • 450 ore : tirocinio
  • 220 ore : esercitazione

Titolo rilasciato

Qualifica di OSS (Operatore Socio Sanitario)

Al raggiungimento del numero minimo di partecipanti verrà avviato il corso e comunicato il calendario della formazione. Il corso ha un costo variabile in base al numero dei partecipanti, ma è all’incirca di 1700€ pagabili ratealmente senza interessi.

Per iscriversi occorre presentarsi in segreteria muniti di documento di identità, codice fiscale, carta regionale dei servizi ed eventuale permesso di soggiorno.

Per ulteriori informazioni potete contattarci.